“NATURECULTURES” PUBLIC PROGRAM

Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

Dal 29 aprile al 22 settembre 2022 – OGR Torino.

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Samuele Piazza, Senior Curator, OGR Torino.

 

Il mese di luglio propone due visite guidate speciali dedicate a due grandi  artisti presenti nella mostra “Naturecultures”, realizzata da OGR Torino e dal Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con il supporto della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT e il contributo straordinario di Fondazione CRT.

Il Public Program della mostra Naturecultures è realizzato dal Castello di Rivoli in collaborazione con OGR Torino ed è sostenuto dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

La partecipazione è gratuita previa prenotazione, ed il programma sarà aggiornato periodicamente.

 

> Giovedì 7 luglio h 18.30 Andrea Viliani, Direttore del Museo delle Civiltà di Roma e Curatore del Centro di Ricerca Castello di Rivoli (CRRI), sarà ospite e guida d’eccezione per illustrare al pubblico le opere di Pier Paolo Calzolari.

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

 

> Giovedì 21 luglio h 18.30 Federica Lamedica, assistente curatore del Castello di Rivoli, racconterà la vita e le opere di Jannis Kounellis.

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

 

 

Immagine: Mostra “Naturecultures”, OGR Torino, Installation view

Credits: Luigi De Palma for OGR Torino

OPER-AZIONE TERZO PARADISO

Lo scorso 8 giugno 2022, oltre 400 tra bambini e ragazzi delle scuole di Torino e Provincia hanno festeggiato la fine dell’anno scolastico partecipando all’operazione artistica Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, condotta dal Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea in collaborazione con Cittadellarte Fondazione Pistoletto e CiAL – Consorzio Imballaggi Alluminio.

L’Oper-Azione è stata realizzata nell’ambito del Public Program della mostra “Naturecultures” organizzata da Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e OGR Torino, con il supporto di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT ed il contributo straordinario di Fondazione CRT.

Rivivi l’esperienza con questa clip – Guarda il video.

 

Image and Video Credits: Uppervision

NATURECULTURES. L’ESEMPIO DELL’ARTE POVERA

Giovedì 23 giugno ore 18:30 presso DUOMO – OGR Torino

Nell’ambito del programma culturale della mostra con il suo intervento, intitolato ‘NatureCultures. L’esempio dell’Arte Povera’, il Direttore del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea Carolyn Christov-Bakargiev presenta una panoramica sull’Arte Povera.

Partendo dalla selezione di opere presenti in mostra, Christov-Bakargiev ripercorre l’esperienza degli artisti, molti dei quali torinesi, che indagavano la realtà dell’esperienza fisica e incanalavano nel proprio lavoro l’energia invisibile che scorre nel mondo. Usando tecniche elementari e materiali comuni per superare la separazione tra natura e artificio e rendere percepibile una consapevolezza corporea del mondo sensibile, con le loro opere hanno anticipato l’ecologia contemporanea.

In occasione della conferenza è prevista una apertura straordinaria della mostra dalle h 18 alle h 21.

 

Prenota qui il tuo posto.

 

Immagine: Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore del Castello di Rivoli.

Credits: Luigi De Palma for OGR Torino.

 

BIOGRAFIA

Carolyn Christov-Bakargiev è curatore, direttore di museo e autore di numerosi saggi, cataloghi e libri di storia dell’arte contemporanea. Attualmente è direttore del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e della Fondazione Francesco Federico Cerruti di Rivoli-Torino, oltre a essere Visiting Professor all’Università di Basilea dal 2022. Nel 2019 ha ricevuto l’Audrey Irmas Award for Curatorial Excellence. È stata Edith Kreeger Wolf Distinguished Visiting Professor in Art Theory and Practice alla Northwestern University (2013-2019) ed è stata Getty Scholar presso il Getty Research Institute nel 2013. Cittadina italiana e statunitense, nata da un padre bulgaro e una madre piemontese negli Stati Uniti, è tornata in Italia per concludere i suoi studi alle Università di Genova e Pisa in lettere e filosofia. Ha cominciato la sua carriera nell’arte come critica d’arte per Flash Art, Reporter e il Sole24Ore, attività che lasciò per seguire un percorso curatoriale guidato da un lavoro con artisti internazionali e dell’arte povera italiana tra cui Giuseppe Penone, William Kentridge, Alighiero Boetti, Pierre Huyghe, Francis Alÿs, Mario e Marisa Merz, e Jannis Kounellis. Dopo un periodo a Villa Medici in cui ha organizzato le mostre estive (1998-2000), è stata capo curatore a P.S.1 Contemporary Art Center / A MoMA affiliate a New York nel 1999-2001 dove inaugura, tra molte altre, un’importante mostra di Janet Cardiff nel 2001 nonché Greater New York nel 2000 e Animations nel 2001. Nel 2002 torna a lavorare in Italia, in qualità di capocuratore al Castello di Rivoli, allora diretto da Ida Gianelli. Nel 2008 è stata Direttore Artistico della 16 Biennale di Sydney e nel 2009 direttore ad interim del Castello di Rivoli. Dal 2010 al 2012 è stata Direttore Artistico di dOCUMENTA (13), progetto che si è inaugurato nel 2012. Nel 2015 è stata Direttore Artistico della 14 Biennale di Istanbul. In seguito, ritorna a Torino dove dirige sia la GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, sia il Castello di Rivoli nel 2016 e nel 2017. Nel 2018 lascia la GAM per concentrarsi alla direzione del Castello di Rivoli e per progettare l’accordo di collaborazione con la Fondazione Cerruti che apre quale terzo polo del complesso museale di Rivoli nel maggio 2019. Fra le sue maggiori pubblicazioni figura la monografia Arte Povera (London, Phaidon Press, 1999) oltre a quasi 70 altri volumi. Il suo catalogo generale della Collezione Cerruti esce per i tipi di Umberto Allemandi editore nel 2022.

 


Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Samuele Piazza, Senior Curator, OGR Torino.

 

Dal 29 aprile al 22 settembre 2022 OGR Torino in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea presenta “Naturecultures. Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli, una mostra allestita al Binario 1 e 2 di OGR Torino. L’esposizione è organizzata da OGR Torino e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, con il contributo straordinario della Fondazione CRT e il supporto della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT che, dal 2000, arricchisce e valorizza il patrimonio culturale e artistico del territorio in una dimensione internazionale.

La mostra presenta opere in prevalenza della collezione della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, acquisite tra il 2000 e il 2021 grazie alla Fondazione CRT: una sinergia che ha consentito a Torino e al Piemonte di costruire, in poco più di vent’anni, una delle più significative raccolte d’arte contemporanea al mondo a disposizione del pubblico.

Da maggio a settembre ospiti d’eccezione accompagneranno il pubblico alla scoperta degli artisti e delle opere presenti in mostra.

NATURECULTURES. ARTE E NATURA DALL’ARTE POVERA A OGGI

Nell’ambito del programma culturale della mostra Naturecultures, Giovedì 23 giugno ore 18:30 presso OGR Torino | Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni del Castello di Rivoli e co-curatore della mostra, accompagnerà il pubblico in una visita speciale conversando con l’artista Gilberto Zorio tra le sue opere allestite in mostra.

Storica dell’arte, curatrice e autrice di pubblicazioni, Marcella Beccaria è Capo Curatore e Curatore delle Collezioni al Castello di Rivoli. È Vice Presidente AMACI Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani. Ha conseguito la Specializzazione in Storia dell’arte e studi museali presso Graduate School Arts and Science Boston University e ha iniziato il percorso di curatore museale negli USA, a Institute of Contemporary Art Boston. Al Castello ha sviluppato la collezione e curato mostre a partire da Olafur Eliasson Your Circumspection Disclosed, 1999, prima installazione realizzata da Eliasson in un museo italiano e prima sua opera a entrare in una collezione museale italiana. Altre mostre che inaugurano la carriera di artisti includono Francesco Vezzoli, 2002; Roberto Cuoghi, 2008, itinerata a ICA Londra; Marinella Senatore, 2013, itinerata a Museum of Art Santa Barbara. Altre mostre comprendono Vanessa Beecroft, 2003; Claes Oldenburg Coosje van Bruggen, 2006, itinerata a Fundació Miró Barcellona; Vito Acconci, 2010; La storia che non ho vissuto, 2012; Gilberto Zorio, 2017; Nalini Malani, 2018 con Centre Pompidou; Yuri Ancarani, 2019 con Kunsthalle Basel, vincitore Italian Council 2; Giulio Paolini, 2020. Mostre co-curate con Carolyn Christov-Bakargiev includono Giovanni Anselmo, 2016; Wael Shawky, 2016; COLORI, 2017; Anri Sala, 2019; Anne Imhof, 2020 con Tate, Londra e Art Institute Chicago; Otobong Nkanga, 2021 con Villa Arson, vincitore PAC2020; ESPRESSIONI CON FRAZIONI, 2022.

Ulteriori mostre includono Heart of Darkness, OGR, Torino, 2019; Dall’argilla all’algoritmo. Collezioni Intesa Sanpaolo e Castello di Rivoli, Gallerie d’Italia Milano, 2019; Marinella Senatore, Centre for the Less Good Idea, Johannesburg, 2019, progetto vincitore Italian Council 4; E luce fu, San Francesco, Cuneo, 2020; Rare Earths, Navy Piers, Chicago, 2022; Naturecultures, OGR Torino, 2022. Per AMACI nel 2022 ha curato Cogli l’attimo, prima giornata di studi sulla performance.

Beccaria è autrice di più cataloghi, come Olafur Eliasson, monografia Tate Londra, 2013. È professore presso NABA, Milano.

 

Prenota qui il tuo posto.

 

Immagine: Gilberto Zorio e Marcella Beccaria

Credits: Luigi De Palma for OGR Torino

 


Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Samuele Piazza, Senior Curator, OGR Torino.

Dal 29 aprile al 22 settembre 2022 OGR Torino in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea presenta “Naturecultures. Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli, una mostra allestita al Binario 1 e 2 di OGR Torino. L’esposizione è organizzata da OGR Torino e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, con il contributo straordinario della Fondazione CRT e il supporto della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT che, dal 2000, arricchisce e valorizza il patrimonio culturale e artistico del territorio in una dimensione internazionale.

La mostra presenta opere in prevalenza della collezione della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, acquisite tra il 2000 e il 2021 grazie alla Fondazione CRT: una sinergia che ha consentito a Torino e al Piemonte di costruire, in poco più di vent’anni, una delle più significative raccolte d’arte contemporanea al mondo a disposizione del pubblico.

Da maggio a settembre ospiti d’eccezione accompagneranno il pubblico alla scoperta degli artisti e delle opere presenti in mostra.

I CROWD CRYSTAL DI AGNIESZKA KURANT: DALLA NATURA ALLA CULTURA E VICEVERSA

Nell’ambito del programma culturale della mostra Naturecultures Lunedì 21 giugno ore 18:30 in Live Streeming | Marianna Vecellio presentarà il lavoro dell’artista Agnieszka Kurant.

La conversazione introdurrà la pratica dell’artista e il lavoro in mostra e indagherà il rapporto con l’Arte povera, mettendo in evidenza l’esperienza fisica dell’energia e della natura, e il potenziale delle comunità sociali nel mondo digitale narrato nelle opere dell’artista.

Incontro in lingua inglese con possibilità di traduzione simultanea.

Prenota e scopri qui le modalità di partecipazione.

Guarda la registrazione.

BIOGRAFIE

Agnieszka Kurant (Lódz, Polonia, 1978) è un’artista concettuale il cui lavoro analizza l’intelligenza collettiva, l’intelligenza non umana (dai microbi all’Intelligenza Artificiale), il futuro del lavoro della creatività, e lo sfruttamento insito nella sorveglianza del capitalismo.

Kurant è destinataria del Premio LACMA A+T 2020, del Premio Frontier Art 2019, del Google AMI Grant Award 2022 e del Pollock-Krasner Grant Award 2018.

Le sue personali e i suoi progetti includono Crowd Crystal al Castello di Rivoli a Torino (2021-2022), The End of Signature al MIT List Visual Arts Center, Cambridge (2022); Errorism al Muzeum Sztuki, Lódz (2021); The End of Signature, Guggenheim Museum, New York (2015); Exformation, Sculpture Center, New York (2013-2014) e al Padiglione Polonia alla 12sima Biennale di Venezia di Architettura (con A. Wasilkowska, 2010).

Il suo lavoro è stato recentemente presentato in mostre come Shifting the Silence al SFMOMA in San Francisco, Broken Nature al Museum of Modern Art in New York, Cybernetics of the Poor at Kunsthalle Wien, Uncanny Valley al De Young Museum, San Francisco, alla Biennale di Instanbul, Our Silver City al Nottingham Contemporary, Proof of Stake all’ Hamburger Kunstverein, The Age of Extreme Self al MOCA Toronto e alla Triennale di Milano. Le sue mostre precedenti includono il Palais de Tokyo, Paris; Guggenheim Bilbao, Witte de With, Rotterdam; Albright Knox Gallery, Buffalo, Moderna Museet; Whitechapel Art Gallery, London; The Kitchen, New York; Bonner Kunstverein; Grazer Kunstverein, la Biennale di Cleveland; Mamco, Geneva; Frieze Projects, London, e Performa Biennial.

Attualmente Kurant è artista in residenza presso Art Explora a Parigi. E’stata inoltre artista borsista presso Berggruen Institute nel 2018-21, artista in residenza al MIT CAST nel 2017 – 2019, borsista allo Smithsonian Institute nel 2018 e artista in residenza al Palais de Tokyo nel 2003-2004.

Marianna Vecellio è curatrice e storica dell’arte, laureata in Storia dell’arte Moderna e Contemporanea all’Università degli Studi di Roma, La Sapienza.

Dal 2012 è curatrice al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli – Torino – dove lavora dal 2007. Per il Castello di Rivoli ha concepito e realizzato mostre e pubblicazioni prestando particolare attenzione alla soggettività nella società digitale. Tra queste vi sono: Espressioni con frazioni (2022) e Espressioni la proposizione (2021), aaajiao. Deep Simulator (2020), Renato Leotta. Sole (2020), Claudia Comte (2019-20), Michael Rakowitz. Imperfect Binding (2019-20), Pedro Neves Marques (2019-20), Hito Steyerl. The City of Broken Windows (2018-19), Cally Spooner (2018-19), Anna Boghiguian (2017-18), Cécile B. Evans (2017-18), Ed Atkins (2016-17), Rachel Rose (2016-17), Paloma Varga Weisz (2015-16), Intenzione Manifesta (2013-14), Massimo Grimaldi. Before The Images (2009). Sempre per il Castello di Rivoli ha ideato e curato progetti transdisciplinari come Abitare il minerale (2018) e Comp(h)ost (2019-20) che, tra ecologia e postumano, esplorano le nuove forme di coesistenza e trasformazione del vivente.

Ha inoltre curato varie monografie come John McCracken e Luigi Ontani, e collaborato a diversi cataloghi, tra cui le monografie Gianni Piacentino, Robert Overby. Opere 1969-1987 e Giorgio Griffa. Lavori: 1965-2015. Ha pubblicato con istituzioni internazionali, tra cui la Sharjah Art Faundation, Sharjah, Whitechapel, Londra, Le Consortium, Dijon, Bergen Kunsthall, Bergen, Le Centre d’Art Contemporain, Ginevra, Fondation Serralves, Porto e pubblicato su riviste italiane e internazionali.

Dal 2016 al 2019 ha curato il programma di residenze Curva Blu situato sull’isola di Favignana a cui hanno preso parte tra i tanti: Trisha Baga, Diego Marcon, Giulia Cenci, Stephen G. Rhodes e David Horvitz. Sempre per INCURVA ha anche curato Sivilization’s Wake di Stephen G. Rhodes e Barry Johnston (Palermo, 2018).

Ha tenuto conferenze e lezioni presso università e istituzioni tra cui, Triennale, Milano; LACMA, Los Angeles; Charlottenborg, Copenhangen; Naba, Milano; Politecnico, Torino; Universität für angewandte Kunst, Vienna.


Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Samuele Piazza, Senior Curator, OGR Torino.

Dal 29 aprile al 22 settembre 2022 OGR Torino in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea presenta “Naturecultures. Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli, una mostra allestita al Binario 1 e 2 di OGR Torino. L’esposizione è organizzata da OGR Torino e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, con il contributo straordinario della Fondazione CRT e il supporto della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT che, dal 2000, arricchisce e valorizza il patrimonio culturale e artistico del territorio in una dimensione internazionale.

La mostra presenta opere in prevalenza della collezione della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, acquisite tra il 2000 e il 2021 grazie alla Fondazione CRT: una sinergia che ha consentito a Torino e al Piemonte di costruire, in poco più di vent’anni, una delle più significative raccolte d’arte contemporanea al mondo a disposizione del pubblico.

Da maggio a settembre ospiti d’eccezione accompagneranno il pubblico alla scoperta degli artisti e delle opere presenti in mostra.

“NATURECULTURES” PUBLIC PROGRAM

Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

Dal 29 aprile al 22 settembre 2022 in OGR Torino.

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Samuele Piazza, Senior Curator, OGR Torino.

 

Il mese di giugno si conclude con tre imperdibili appuntamenti dedicati ad approfondire gli artisti ed i temi della mostra “Naturecultures”, realizzata da OGR Torino e dal Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con il supporto della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT e il contributo straordinario di Fondazione CRT.

Il Public Program della mostra Naturecultures è realizzato dal Castello di Rivoli in collaborazione con OGR Torino ed è sostenuto dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

La partecipazione è gratuita previa prenotazione, ed il programma sarà aggiornato periodicamente.

Martedì 21 giugno h 18.30, Live Streaming “I Crowd Crystal di Agnieska Kurant: dalla natura alla cultura e viceversa.”
Conversazione in live straming dell’artista con Marianna Vecellio, curatore del Castello di Rivoli.
Scopri qui il programma e le modalità di partecipazione.

Giovedì 23 giugno h 18.30 – Visita alla mostra con Marcella Beccaria, Capo Curatore del Castello di Rivoli e co-curatore della mostra, in dialogo con il maestro Gilberto Zorio per conoscere il suo lavoro attraverso le opere esposte in mostra.
Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

Giovedì 29 giugno h 18.30 DUOMO  – “Naturecultures. L’esempio dell’Arte povera.”
Conferenza di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore del Castello di Rivoli.
Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

 

Immagine: Mostra “Naturecultures”, OGR Torino, Installation view

Credits: Luigi De Palma for OGR Torino

OPER-AZIONE TERZO PARADISO CON MICHELANGELO PISTOLETTO

Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

Presenta

Mercoledì 8 giugno 2022 ore 10-12

 

Ore 10 OGR Torino

A seguire Oper-Azione Terzo Paradiso con Michelangelo Pistoletto

sul grande prato del Parco Comunale Grosa

tra il Grattacielo Intesa Sanpaolo e il Tribunale di Torino

A cura del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli
Museo d’Arte Contemporanea in collaborazione con Cittadellarte Fondazione Pistoletto

 

Nell’ambito della mostra NatureCultures. Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli, in OGR Torino fino al 22 settembre – mercoledì 8 giugno Il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli con Cittadellarte Fondazione Pistoletto e CiAL – Consorzio Imballaggi Alluminio realizzerà l’Oper-Azione nel segno del Terzo Paradiso ideato da Michelangelo Pistoletto.

L’Oper-Azione collettiva Terzo Paradiso, condotta dalle Artenaute del Dipartimento Educazione alla presenza dell’Artista, avrà come protagonisti i tanti bambini e ragazzi delle scuole che hanno aderito all’iniziativa.

Michelangelo Pistoletto con il Terzo Paradiso, tracciato per la prima volta alla Biennale di Venezia del 2005, ha creato un nuovo simbolo, riconfigurando il segno matematico dell’infinito, per promuovere nuove connessioni e interazioni tra polarità opposte: natura/artificio, arte e scienza/tecnologia, contesto produttivo e salvaguardia ambientale.

Sempre nel 2005, in occasione del Festival Letteratura, il Dipartimento Educazione ha dato inizio all’Oper-Azione Terzo Paradiso, riproponendo con la partecipazione del pubblico la forma, nel prato del Castello di Mantova, in cordoni di alluminio, materiale riciclabile all’infinito, fornito da CiAl.

Da quel momento, attraverso la rete globale degli Ambasciatori del Terzo Paradiso, di cui il Dipartimento Educazione è parte fin dal principio, innumerevoli le azioni e gli eventi condivisi, dalla terra allo spazio. Una diffusione globale del messaggio che porta l’arte al centro della trasformazione sociale responsabile.

 

L’Oper-Azione si colloca nell’ambito del Public Program della mostra “Naturecultures” organizzata da Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e OGR Torino, il supporto di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT ed il contributo straordinario di Fondazione CRT.

 

Per maggiori info: Dipartimento Educazione Castello di Rivoli educa@castellodirivoli.org

 

Photo credit: Oper-Azione Terzo Paradiso ai Giardini delle Tuileries, in occasione della mostra di Michelangelo Pistoletto al Louvre, Parigi 2013

“NATURECULTURES” PUBLIC PROGRAM

Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

Dal 29 aprile al 22 settembre 2022 in OGR Torino.

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Samuele Piazza, Senior Curator, OGR Torino.

 

Proseguono gli appuntamenti di scoperta e approfondimento dei temi della mostra “Naturecultures”, realizzata da OGR Torino e dal Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con il supporto della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT e il contributo straordinario di Fondazione CRT.

Il Public Program della mostra Naturecultures è realizzato dal Castello di Rivoli in collaborazione con OGR Torino ed è sostenuto dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

La partecipazione è gratuita previa prenotazione, ed il programma sarà aggiornato periodicamente.

Martedì 7 giugno h 18.30, Duomo “Made to Produce a Spark. Appunti per un dialogo tra le Collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e la Collezione della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT”.
Conferenza di Marcella Beccaria, capo curatore del Castello di Rivoli.

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

Giovedì 9 giugno h 18.30 – Visita alla mostra con Samuele Piazza, capo curatore di OGR Torino, che approfondirà il lavoro di Giovanni Anselmo.

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

Domenica 12 giugno h 9  – Una giornata in compagnia di Michelangelo Pistoletto per conoscere il luogo che lui stesso ha sognato e creato, Cittadellarte Fondazione Pistoletto, e visita della mostra Naturecultures per approfondire le opere dell’artista allestite.

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

 

E mercoledì 8 giugno grande festa di fine anno scolastico! Realizzeremo insieme a Michelangelo Pistoletto e ad alcune scuole della città la famosa azione artistica del Terzo Paradiso!!

 

Immagine: Michelangelo Pistoletto, La Venere degli stracci, 1967

Credits: Luigi De Palma for OGR Torino

THE PHAIR 2022

In partenza la terza edizione di The Phair, la fiera dedicata alla fotografia che dal 27 al 29 maggio propone un’accurata selezione di gallerie che presentano progetti artistici legati al tema dell’immagine.

Quast’anno la fiera si allarga più che mai con il ricchissimo programma di Torino Photo Days al quale aderiscono gran parte delle gallerie e istituzioni culturali della città, per un vero e proprio viaggio nel mondo della fotografia.

La Fondazione per l’Arte per Moderna e Contemporanea CRT, che supporta la manifestazione sin dalla sua prima edizione, conferma anche quest’anno il proprio sostegno con un contributo destinato al ricco programma culturale che affianca la parte fieristica.

Per tutte le info, visitare il sito della manifestazione.

“NATURECULTURES” PUBLIC PROGRAM

Naturecultures.

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Samuele Piazza, Senior Curator, OGR Torino.

 

Dal 29 aprile al 22 settembre 2022 OGR Torino in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea presenta Naturecultures. Arte e Natura dall’Arte povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli”, una mostra allestita al Binario 1 e 2 di OGR Torino.

L’esposizione è organizzata da OGR Torino e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, con il contributo straordinario della Fondazione CRT e il supporto della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT che, dal 2000, arricchisce e valorizza il patrimonio culturale e artistico del territorio in una dimensione internazionale.

La mostra presenta opere in prevalenza della collezione della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, acquisite tra il 2000 e il 2021 grazie alla Fondazione CRT: una sinergia che ha consentito a Torino e al Piemonte di costruire, in poco più di vent’anni, una delle più significative raccolte d’arte contemporanea al mondo a disposizione del pubblico.

 

Il Public Program della mostra Naturecultures è realizzato dal Castello di Rivoli in collaborazione con OGR Torino ed è sostenuto dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT. Il ricco calendario di appuntamenti mira ad approfondire i temi della mostra grazie alla partecipazione di grandi esperti di fama nazionale e internazionale.

La partecipazione è gratuita previa prenotazione, ed il programma sarà aggiornato mensilmente.

Giovedì 12 maggio h 18.30 – Carolyn Christov- Bakargiev , Direttore del Castello di Rivoli e co-curatore della mostra, tratterà i principali temi dell’Arte povera.

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

Domenica 15 maggio h 14 – Visita alla mostra con Carolyn Christov- Bakargiev e passeggiata nei Giardini della Venaria Reale insieme al grande artista Giuseppe Penone, alla scoperta di uno dei suoi luoghi di ispirazione.

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

Giovedì 19 maggio h 18.30  – Samuele Piazza, Capo Curatore di OGR Torino e co-curatore della mostra, farà un focus sul lavoro di Amar Kanwar e sulla spettacolare installazione “The Sovereign forest”, allestita in mostra. (N.B. La visita programmata per questa data con Marcella Beccaria sul lavoro di Gilberto Zorio è rimandata al 23 giugno)

Scopri il programma e prenota qui il tuo posto.

 

 

Immagine: Amar Kanwar, The Sovereign forest, 2012

Credits: Andrea Rossetti for OGR Torino