Svolgere la propria pelle, 1971

In comodato presso
GAM Galleria d'Arte Moderna
Descrizione
Sperone Editore, Torino 
Dimensioni

21cm x 22cm

Pagine
106
L'artista

Dal tempo delle passeggiate nei boschi di Garessio, Penone indaga il rapporto tra l’uomo e la natura, tra crescita e creazione. Individua in questa dialettica l’incontro di due diverse dimensioni temporali: i cicli di crescita stagionale dell’universo vegetale e il tempo irregolare, concentrato, del lavoro umano che modifica, plasma, o persino interrompe, il flusso di vita di quell’universo.

Le prime opere a mettere in relazione le forme naturali e il corpo dell’artista, condotte nel 1968, sono gli esperimenti sui fusti d’albero, segnati nella loro crescita da un calco in bronzo della sua mano; intrecciati tra loro; circondati da una forma cubica di rete metallica che si innalzerà con il crescere della pianta. [...]

visita scheda artista
Tags
Arte povera \ FLAT 2017
Visualizza la tua selezione
1
Opere selezionate

Se ti interessa avere informazioni più dettagliate sulle opere selezionate, per motivi professionali o di ricerca, scrivici e saremo felici di aiutarti.

scrivici