Nome
Dora
Cognome
García
Data di nascita
1965
Dora García ricorre all’installazione e al video ma anche a disegni e testi, solitamente inseriti all’interno di situazioni performative dove il suo corpo non compare mai. Siamo in presenza di quelle che la storica dell’arte Claire Bishop chiama “performance delegate”, nelle quali l’intervento soggettivo dell’artista è limitato e non ha modo di determinare ulteriori sviluppi pratici dell’azione, che viene invece affidata ad altri. García preferisce lavorare come una regista che orchestra la messa in scena a partire da un copione, accettandone però la forma aperta e il finale indefinito, in una continua negoziazione del rapporto tra lei, gli attori, il pubblico e l’opera.  
Visualizza la tua selezione
1
Opere selezionate

Se ti interessa avere informazioni più dettagliate sulle opere selezionate, per motivi professionali o di ricerca, scrivici e saremo felici di aiutarti.

scrivici